La follia dei Monkton, di Wilkie Collins

la follia dei monkton

La follia dei Monkton (mad Monkton) è un altro piccolo capolavoro di quell'artista poliedrico e forse oggi ingiustamente poco celebrato che risponde al nome di Wilkie Collins. Si tratta di una breve storia che coniuga abilmente l'indagine poliziesca con le tematiche da ghost story, spaziando anche fra gli universi complessi ed intricati della follia e delle ossessioni umane.
La follia dei Monkton costituisce un transitorio punto di rottura nel rapporto Collins - Dickens che tanto bene ha fatto alla letteratura gotica del diciottesimo secolo. Infatti, Charles Dickens, ritenne sconveniente pubblicare l'opera dell'amico e collega Collins fra le pagine della sua rivista, poichè a suo dire l'argomento era troppo delicato e pesante perfino per i suoi lettori.
Wilkie Collins pubblicherà ugualmente la sua storia, che oggi Sellerio editore ci ripropone in lingua italiana.

La follia dei Monkton, trama completa

Il Monkton "folle" della storia è Alfred Monkton, un giovane brillante la cui vita viene però distrutta dal ritrovamento di un antico versetto nella libreria di famiglia. La leggenda riportata nel testo riguarda la famiglia Monkton e predice l'estinzione dell'intera stirpe qualora uno dei membri, alla sua morte, dovesse essere sepolto fuori dalla tomba di famiglia.
Orribili ricordi riaffiorano nella mente del giovane Alfred: suo zio, Stephen Monkton, non è forse perito in un duello in Italia, precisamente a Napoli e li sepolto?
Ad Alfred resta poco tempo per salvare la sua stirpe: coadiuvato da un amico da inizio alla sua caccia al cadavere, in modo da riportare il corpo dello zio alla tomba di famiglia.

Autore: Wilkie Collins
Titolo: la follia dei Monkton
Genere: Romanzo breve
Editore: Sellerio

Lascia una risposta